Loc Caraddu Tempio Pausania SS
+39 380 4345808
sattaannalisa@gmail.com

La Costa Smeralda

Un luogo incantato

bb in galluraA un ora di macchina da Limbara Dreaming, in direzione Olbia, è facile raggiungere una località che nell’immaginario collettivo corrisponde ad un vero e proprio paradiso terrestre: la Costa Smeralda!
Mare trasparente e cristallino pari ai panorami tropicali delle cartoline, angoli suggestivi con baie, insenature e promontori di una costa unica al mondo, questo Paradiso si estende per 55 km dal Comune di  Arzachena in Località e Porto Cervo fino al golfo di Cugnana in comune di Olbia, con un susseguirsi di angoli uno più bello dell’altro, vale la pena ricordare: Liscia Ruja, Liscia di Vacca, Romazzino, Capriccioli, La Spiaggia del Principe, La Celvia, il Piccolo e Grande Pevero, tutte con colori unici, fondali trasparenti, attrezzate per qualsiasi evenienza, ricche di ogni struttura ricettiva, attività commerciali e ristoranti eleganti.

La limpidezza del mare, la varietà di forme colori e panorami, fanno della Costa Smeralda uno dei luoghi più suggestivi al mondo.
Cinquanta km di spiagge uniche, bagnate da un mare indescrivibile, villaggi turistici realizzati in uno stile mediterraneo, con l’utilizzo di materiali locali come il granito e il ginepro, rendono quest area del Nord Sardegna meta irrinunciabile per chi visita la nostra Isola. Sino alla fine degli anni 1950 le famiglie di contadini residenti nella zona durante l’estate frequentavano le spiagge raggiungendole con i carri a buoi sui quali caricavano il necessario per le scampagnate. Fino a che negli anni 1960, il Principe Karim Aga Kham, si innamorò di questa terra selvaggia e ricca di fascino e ne acquistò i terreni insieme ad alcuni finanzieri italiani. Terreni fino ad allora adibiti a pascolo, i cui proprietari accettarono di vendere ai signori disposti a pagare diversi milioni, ma che in realtà avevano un progetto molto ambizioso. Il progetto era creare al centro del Mediterraneo un richiamo unico con la magia del mare cobalto e della natura incontaminata, nasceva così il motore trainante per il turismo dell’Isola. Ogni anno, migliaia di turisti arrivano desiderosi di ammirare i panorami mozzafiato, i tramonti sul mare, e fare il bagno nelle acque limpide e cristalline tanto sognate. Ma anche di frequentare seppure per poco i locali famosi della mondanità, spesso frequentati da vip e celebrità.

Su tutte le attrazioni della Costa Smeralda, la principale resta comunque lei, la natura con i suoi colori, le sue forme, i suggestivi panorami della costa frastagliata con baie e profonde insenature, fiordi naturali come Porto Cervo e Poltu Quatu, formati dall’abbassamento delle valli fluviali invase dal mare.


La Costa Smeralda offre uno scenario unico agli appassionati di barca a vela, ma anche il golf e il tennis attirano amanti da ogni parte del mondo, mentre gli alberghi e le raffinate case vacanze sono sempre meta fissa di nomi illustri di finanza e spettacolo. Tra sentieri di ginepri piegati dal vento, inebriati dai profumi mediterranei, si raggiungono angoli azzurri difficili da descrivere, con sabbia candida, gigli di mare che spuntano un pò ovunque e fondali azzurri con chiazze di posidonie.

Il cuore pulsante e primo insediamento della costa è Porto Cervo, realizzato da un equipe di architetti internazionali secondo i moduli architettonici dello stile neo-mediterraneo, con curve e colori pastello, un insieme di stili attinti da varie culture, con giochi di labirinti, vicoli e viuzze. Uno dei porti turistici più grandi e attrezzati del Mediterraneo con 700 posti barca, e la sede dello Yacht Club Costa Smeralda fondato nel 1967 dal Principe Arabo. A lui è intitolata una delle spiagge più belle, la sua preferita, “La Spiaggia del Principe”, aperta a tutti e raggiungibile con una breve camminata, uno scenario sorprendente di colori indimenticabili, così come la rara bellezza della terra di cui si innamorò, che genera gli stessi sentimenti nel cuore di tutti i visitatori, ammaliati da tanta meraviglia e ospitalità!